Casalinga bresciana un po in carne vuole godere a tutti costi e gode come una matta con un cazzuto magro come un chiodo, ma dotato come un toro. Facendo fatica a ingoiare il cazzo lungo, la troia mascherata da tutto se stessa prestando un bel bocchino, e saltando sopra la verga dura la cavalca con forza nella frugona umida. Ovviamente che non gli basta e messa con il culo nell’aria si fa sbattere senza pietà nel’ano ormai rotto.